Archive

Windows Vista

Una delle cose più belle di Vista è il fatto che Microsoft ha praticamente costretto i produttori a mettere nei PC delle schede video decenti con il supporto DirectX. Questo abilita e migliora una serie di funzionalità tra cui WDDM e WPF.

Questo è uno dei fattori che sta facendo fare un salto di qualità all’esperienza dell’utente (tralasciando i driver bacati, ovviamente). E’, secondo me, anche uno dei fattori determinanti che mettono sullo stesso piano Windows 7 e Mac OSX.

Ora si apprende che IE9, come Silverlight, userà l’hardware grafico per accelerare il rendering. Che altro dire se non che è una buona cosa!

Windows 7 è un nuovo prodotto e, come accade sempre, già si è creato un meme fondamentalmente errato.

Nell’ansia di effettuare confronti con Snow Leopard, è nata tra gli articolisti la credenza che Windows 7 non sia in grado di fare i preview di documenti PDF… e che proprio non li possa fare!

E qui entra in azione l’ignoranza sulla Windows Shell.

Per la cronaca, Windows non propone una serie di funzionalità di preview ma propone una architettura di estensione della shell grafica che copre anche i preview. In altri termini la visualizzazione di un preview è lasciato ad un addon che una terza parte (magari anche la stessa Microsoft) ha scritto. Nel caso dei PDF basta installare Adobe Reader per ritrovarsi con una funzionalità di preview del tutto completa.  Ed esistono altre estensioni e prodotti che forniscono altri preview. Lo stesso Office 2007 fornisce questo tipo di funzionalità per i propri file (ovviamente rispettando la formattazione e non facendola sparire come altri articolisti dichiarano).

In pratica gli articolisti non si sono resi conto della estensibilità della shell mediante questa architettura a plugin.

MSDN contiene parecchie informazioni su come estendere la shell e scrivere un preview.

Il mio portatile di circa 3 anni fa aveva un disco da 80 GB che mi andava un po’ stretto. Quindi ho acquistato un disco da 250 GB. A questo punto il problema era migrare il sistema. Ecco quello che ho fatto:

  1. backup completo del PC su un disco USB esterno
  2. sostituzione del disco
  3. ripristino del sistema
  4. eliminazione del disco S di boot (dovuto alla presenza del Bitlocker) per far spazio in modo da poter allargare il disco C
  5. sistemazione della partizione C con una riparazione usando il DVD di Vista (questo passo è stato necessario perchè avevo il disco originale crittato con Bitlocker e il sistema non bootava dalla partizione C perchè mancava il boot loader che era sul disco S)

A questo punto il sistema era funzionante. Ho quindi allargato la partizione di boot fino ad occupare il disco completo. A questo punto ho riattivato il Bitlocker.

Dopo l’installazione di vari SP2 (Office e Vista) il mio Vista non trovava più alcune cose. Ho fatto ricostruire l’indice e tutto ora funziona correttamente. In generale mi sembra una buona idea dopo installazioni di tale portata ricostruirlo.

L’altro giorno stavo lavorando su una grossa rete Windows e dovevo manipolare dei file di testo e, vista la mia esperienza su UNIX, ho pensato che sarebbe stato comodo avere un po’ di quei tool tipici presenti su quel sistema.

Tornando a casa mi sono detto che avrei potuto installare uno dei tanti porting delle utility presenti su Windows ma, visto che utilizzo Vista Ultimate o Enterprise (e Windows Server 2008), ho deciso di attivare il SUA (Subsystem for UNIX Application). Si tratta di un sottosistema appoggiato sul kernel di Windows e quindi non è un semplice porting di API ma è anche l’implementazione di alcuni comportamenti tipici di UNIX su Windows (ad es. setuid). In altri termini fornisce un ambiente UNIX-like (e POSIX) che parla direttamente con il kernel. Per chi se lo ricorda anni fa Windows conteneva anche un sottosistema OS/2 1.0.

Con l’aggiunta di un po’ di tool aggiuntivi  ho praticamente un completo sistema UNIX-like sul mio PC: è come avere un altro flavor.

image

In realtà avevo comunque risolto il problema di partenza utilizzando Power Shell, assai più potente delle altre shell.

Oggi ho cambiato disco su uno dei portatili di casa. Siccome non avevo con me il disco di Vista (ho lasciato il pacco dei DVD in ufficio) ho temporaneamente installato XP. Mia figlia non ha apprezzato la cosa e mi ha tartassato dicendo che rivuole Vista. Ad un certo punto è sbottata con questa affermazione: “Stupido Windows XP. Non dovevano neanche inventarti!”.