Archive

Windows 7

Ebbene sì! Ho comprato un nuovo Mac! Ci servirà per sviluppare delle applicazioni su iPad. Prima che pensiate che io abbia cambiato bandiera, vi rammento che, come azienda, non lavoriamo solo su Microsoft e preciso anche che stiamo sviluppando alcune di queste applicazioni su tablet PC multitouch con Windows 7.

Tornando al Mac, ho installato xCode e ho cominciato a vedere anche come si sviluppa su OSX. Dopo pochi minuti avevo una sensazione forte di deja-vu… all’inizio pensavo fosse legata alla mia lunga esperienza in Smalltalk ma dopo un po’ mi sono reso conto da dove arrivava: da alcuni esperimenti fatti con NextStep e il suo Interface Builder molti anni fa! Devo dire che la cosa mi è piaciuta… e devo aggiungere che anche OSX mi piace e che lavorarci sopra è divertente ma… Windows 7 (o meglio .NET) è assai meglio. Sicuramente il fascino di OSX sta nella coerenza mentre Windows, per questioni di compatibilità con il passato, soffre un po’ sotto questo aspetto.

Comunque OSX sarà anche il sistema operativo più avanzato al mondo (parole di Apple)ma sinceramente alcune delle sue API sono vecchie! Quando NextStep è uscito era sicuramente un oggetto incredibilmente avanzato ma ora mi sembra che dimostri tutta la sua età. Ad esempio le API e i controlli/widget per lavorare con la GUI sono interessanti ma datate. Su .NET si può lavorare con WPF che permette di ottenere risultati migliori con uno sforzo nettamente minore. E anche gli strumenti di sviluppo sono all’altezza di tale ambiente: VisualStudio 2010 e Blend 4 ti fanno lavorare assai meglio e in minor tempo.

Bah… magari cambierò idea più avanti.

Advertisements

Ho installato la beta di IE9 sul mio Lenovo T500. Un disastro! Blocchi continui! Siccome però sul mio Media Center funzionava bene mi sono chiesto cosa poteva essere. E l’ho scoperto: il driver della scheda video (una ATI Mobility Radeon HD3850). Caricando l’ultima versione del driver dal sito AMD tutto si è risolto.

IE9 beta è veramente performante e stabile.

Quando sono a casa la sera lavoro con il touch screen esterno collegato al mio portatile. Quando sono in ufficio o da clienti ovviamente non lo faccio. Però, in questo caso, ho scoperto che mi trovo sempre più spesso a toccare lo schermo per fare delle operazioni che… non funzionano. Non è che il touch screen ha sostituito il mouse ma… se ce l’hai lo usi. E’ una specie di droga.

Ho acquistato il mio primo ebook da Amazon. E lo sto leggendo usando Kindle for PC sul mio piccolo Asus Eee Touch PC T91MT (netvertible con Windows 7 Home Premium e schermo multittouch).

IMAG0188

E, a dispetto della pessima foto, l’esperienza non è affatto male anche se il display è in tecnologia LED e non e-Ink.

Sto scrivendo questo post su un netbook Asus Eee PC Touch T91MT. Si tratta di un netbook con un ATOM  Z520, 1 GB di RAM, 32GB di disco SSD, video da 9” multitouch, Wi-Fi, Bluetooth, webcam, in formato tablet convertibile.

Pur non essendo un fulmine di guerra, fa veramente impressione usare Windows 7 Home Premium con Aero attivato su un tablet multitouch di queste dimensioni.

Abbiamo acquistato un nuovo portatile Lenovo T510. E la sensazione è la stessa del mio HP da casa: sistema operativo pulito e ben installato, macchina che risponde, pochi minuti per la prima partenza. Insomma una esperienza gratificante rispetto a quello che succedeva con i vecchi PC.

Nel contempo è anche arrivato un  monitor multitouch Acer T230H. Collegati i due cavi in pochi secondi era funzionante. Usare Windows 7 con un multitouch è interessante.

Infine in questi giorni abbiamo finito l’installazione di un IBM BladeCenter H con delle lame HS22 su una storage IBM DS4700 (con switch Brocade). Ovviamente con Windows 2008 R2 e Hyper-V. Al di là della quantità innominabile di firmware da installare e una lama guasta (subito sostituita dal servizio di assistenza), l’installazione è stata una esperienza fluida: solo 4 giorni di lavoro dalle apertura delle scatole alla messa in produzione.

Si vede che questi hardware sono progettati per questi software.

Notevole!