Portali intranet ed extranet

Non è un segreto che la nostra azienda si occupi di portali da quando sono nati. E per portali intendiamo quelli di collaborazione e di integrazione applicativa dedicati alle intranet e alle extranet. Con un occhio privilegiato alle funzioni “sociali”.

Ultimamente ho notato un aumento preoccupante dei clienti che approcciano il problema come la creazione e messa in produzione di un applicativo (seguendo i soliti passi: analisi, realizzazione, test, ecc.). E cercando di pensare fin da prima a tutte le funzioni possibili necessarie.

A mio giudizio è un approccio enormemente sbagliato. Un portale è, secondo la definizione che uso io, una soluzione in perenne cambiamento la cui evoluzione spesso è legata direttamente alle esigenze degli utenti. Un portale deve fornire una infrastruttura di collaborazione e integrazione. L’approccio di creazione delle applicazioni deve essere evolutivo, fatto di cicli rapidi (agili?)  di sviluppo per “piccole” funzionalità. La parte di coordinamento di queste funzionalità fornita dal portale genera un grande valore aggiunto. Superata la fase iniziale di creazione si arriva ad una discontinuità: da quel punto in poi la crescita del sistema in termini di utilità diventa enorme. L’inserimento di aspetti “sociali” porta questa capacità di creazione in mano agli utenti aziendali. Di fatto rende assolutamente democratico (o forse darwiniano) il processo di creazione delle applicazioni.

La parte IT si deve occupare della governance di questa infrastruttura, dello sviluppo delle piccole funzionalità di tipo tecnico. Dovrebbe dare consigli e guidare gli utenti ma non dovrebbe costringerli. Un ciclo di sviluppo tradizionale allontana proprio quegli utenti che si vogliono coinvolgere. E il risultato sono portali di collaborazione che gli utenti non usano, che contengono informazioni antiche, che non vengono neppure visitati.

Ultimamente, quando affronto questi progetti con i clienti, cerco di far capire questi aspetti ma, a volte, non è affatto facile.  Quando ci riesco però ci sono delle belle soddisfazioni per me, per i clienti e per gli utenti.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: