VisualStudio 2010 e F#

Non è un mistero che la nuova versione di VisualStudio (2010) contiene al suo interno un nuovo linguaggio: F#. F# non è il solito linguaggio che accompagna gli IDE mainstream. E’ un linguaggio funzionale che, secondo i suoi architetti (e pure secondo il mio modesto parere), dovrebbe adattarsi bene ad una nuova classe di problemi come quelli che riguardano il parallelismo in un ambiente manycores.

Ma, caratteristiche tecniche a parte, oggi ho pensato ad un’altro aspetto secondo me ancora più interessante: F# è un tentativo di rendere “importante” presso la massa dei programmatori un linguaggio “non tradizionale”. In altri termini è il tentativo di fornire il toolbox dei programmatori con uno strumento diverso. La diversità sta proprio nel fatto che non si tratta di imparare un linguaggio che cambia solo la sintassi ma anche il modo di programmare.

Complimenti a Microsoft e speriamo che il tentativo abbia successo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: