Windows 7 User Experience

Questo post mi frullava in testa da qualche settimana e riguarda la user experience di Windows 7.

W7 è  fondamentalmente una evoluzione di Vista ma introduce alcuni nuovi elementi che riguardano l’esperienza dell’utente e l’intereazione che questo ultimo ha con il PC stesso. Le modifiche che mi hanno più colpito a tal riguardo sono quelle relative all’uso di un monitor touch e in particolare l’introduzione abbastanza corposa delle gesture nel sistema operativo. Infatti ci sono diverse gesture che permettono una navigazione  efficace sugli elementi della GUI. 

Altro aspetto che trovo interessante è l’ulteriore allontanamento dell’utente dai componenti fondamentali del sistema operativo (file e processi) iniziato con Vista. Fateci caso: in Vista non si lavora più con le cartelle ma si cercano i file e i programmi mentre in W7 vengono introdotte le Library che reintroducono un concetto di aggregazione di file in base a più cartelle slegata dalla locazione di queste.

La nuova taskbar è una innovazione, in tal senso, interessante: non c’è praticamente disitinzione tra un processo in esecuzione e l’icona di lancio del processo. In realtà l’utente lavora senza realmente sapere che sotto sta girando o no un programma di gestione della attività che sta facendo.

W7 non è certo il primo sistema a proporre una visione indipendente dalle entità del sistema operativo: penso all’OS/2 2.0 che, con la sua WorkPlace Shell, proponeva una interfaccia completamente ad oggetti senza una vera identificazione dei programmi atti a manipolare i dati.

Come sempre qualcuno si lamenterà ma, all’utente non viziato dall’uso precedente di concetti più tecnici, questa tendenza alla focalizzazione sulle cose da fare piuttosto che sugli elementi che servono per farle non può che risultare utile. E il vecchio approccio alla fine diventerà un ostacolo.

2 comments
  1. Bell’articolo.
    Anche se ne sento parlare da un po, leggendoti mi è venua voglia di provarlo, è ancora scaricabile?
    Per il fatto di lamentarsi…ormai è una prassi.Ma non ci faccio più caso.
    Per il Warp 4.0, se ti serve, ce l’ho, ma su floppy!

  2. Max said:

    Forse dall’MSDN sì.
    Warp 4 su floppy! 30 dischetti?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: