Domande e risposte dal webcast (2)

Altre domande effettuate durante il webcast con le relative risposte. Risponderò prossimamente alle altre. In ogni caso vi rimando ai siti di Microsoft per ottenere informazioni dettagliate e ufficiali.

D: Vista, come XP ha un firewall proprio?

R: Sì ma più potente perché controlla le connessioni in ingresso ma anche in uscita.

D: Vista ha un antivirus?

R: Con Vista non viene fornito un antivirus ma solo un antispyware (Windows Defender). Diversi produttori hanno rilasciato o annunciato la versione di Vista del proprio antivirus. Probabilmente l’antivirus che già state usando è già stato aggiornato per Vista. Visto che si parla di antivirus è importante notare che un comportamento corretto e prudente è molto più efficace di tanti prodotti. Comunque le funzionalità di Vista lo rendono intrinsecamente più sicuro delle versoni precedenti.

D: Che notizie ci sono su eventuali strumenti “invasivi” di controllo dei PC o altro introdotti in modo più o meno occulto dalla Microsoft?

R: Non essendo un cultore della teoria dei complotti (se non per puro spasso) non ho particolari notizie al riguardo. Vista contiene al suo interno dei meccanismi anti pirateria simili a quelli introdotti anche in XP. La versione per aziende deve anch’essa essere attivata. Microsoft fornisce degli strumenti per gestire situazioni con grandi numeri di PC.

D: i codici di sblocco potranno essere utilizzati solo su una sola macchina?

R: I codici di sblocco per le versioni retail possono essere utilizzate solo su una unica macchina. I codici volume su più macchine ma, a differenza di prima, vengono controllati (tramite attivazione). In questo modo Microsoft sarà in grado di bloccare più facilmente i codici piratati.

D: se il TPM e’ attivato, che grado di controllo ho su ciò che succede nel sistema e dei miei documenti?

R: Come sempre c’è una grande confusione riguardo TPM e DRM. Attualmente il TPM di Vista richiede una macchina con il chip apposito e viene utilizzato solamente per il BitLocker. Vista contiene anche delle tecnologie DRM paragonabili a quelle già presenti in XP. Con il DRM si controlla l’esecuzione di contenuti protetti da DRM. Se non sono protetti il DRM non fa nulla. In altri termini se prendete un vostro CD musicale e rippate i brani musicali, Vista (o XP o altri sistemi) non può impedirlo. Vi rimando ai post precedenti per maggiori spiegazioni. In nessun modo TPM e DRM sono in grado di controllare i vostri documenti memorizzati nel sistema. Se volete controllare la diffusione dei vostri documenti ci sono altre soluzioni tra cui alcune proposte da Microsoft.

D: è stato confermato che per la perfetta visualizzazione dell’interfaccia è necessario un particolare tipo di monitor?

R: L’interfaccia Aero richiede una scheda video adatta supportata. Le schede adatte sono oramai la maggior parte e sono presenti sul mercato da anni. Vista senza Aero non richiede una scheda particolare. Anche sul dispositivo video (monitor o altro) non ci sono particolari requisiti a parte nella riproduzione di contenuti ad alta definizione protetti come i dischi HD-DVD o BlueRay. Notare che devono essere protetti e questo decisione è lasciata al produttore/editore dei contenuti. Questa domanda probabilmente si riferisce a questo sistema di protezione, sistema che non è limitato a Vista ma a tutti i prodotti che sono/saranno in grado di riprodurre contenuti HD (come player o home theatre). Questo sistema prevede che se il monitor video non ha opportuni sistemi di protezione allora il dispositivo riproduttore esca con una qualità ridotta. Somiglia come filosofia al meccanismo MacroVision presente sui videoregistratori VHS, meccanismo che serve ad impedire la duplicazione di videocassette. Vi rimando al mio post sul DRM.

D: ci sono protezioni contro i programmi piratati?

R: Piratare è un reato punibile dalla legge italiana. Le protezioni sono solitamente all’interno dei programmi. Detto questo Vista non blocca programmi piratati. Ci sono dei meccanismi di attivazione e controllo contro la possibilità di piratare Vista stesso.

D: Ci saranno 2 o più tipi di Admin?

R: Vista si comporta come XP. La differenza è che molte funzionalità non richiedono più di essere amministratori per essere eseguite ed è quindi possibile utilizzare il sistema con un privilegio basso. Nel caso un utente richieda una operazione privilegiata il sistema agisce chiedendo conferma nel caso l’utente originario sia un amministratore e chiedendo le credenziali di un diverso utente nel caso l’utente originario non sia un amministratore.

D: Un mio software non certificato che limiti ha nell’esecuzione in Vista?

R: Nessuno! Ma su questo c’è molta confusione quindi mi dilungherò. Un software certificato è un software che ha subito un processo di validazione da parte di un ente indipendente e che può fregiarsi di un bollino creato da Microsoft. Si tratta di una scelta commerciale e tecnica che garantisce l’utente sulla compatibilità del software con il sistema. Quindi in teoria i software certificati dovrebbero offrire una maggiore garanzia. A parte questo per il sistema operativo un software non certificato è uguale ad uno certificato. Esistono poi software firmati digitalmente (la firma è un requisito per la certificazione). La firma utilizza un certificato digitale (da qui la confusione) rilasciato da una authority e questo garantisce che il software è fatto da quel determinato produttore (ad esempio questo succede già con le applet Java su tutti i sistemi o, in senso più lato, quando si visita un sito web protetto con HTTPS). L’utente o il sistema può prendere delle decisioni in base a quella firma. Esiste una eccezione: i driver in kernel mode su Vista a 64 bit (ma anche su XP e 2003 a 64 bit) richiedono di essere firmati digitalmente altrimenti PatchGuard li rifiuta (si tratta di una misura che serve a prevenire attacchi da parte di strumenti simili ai root kit).

D: La Microsoft lancerà una versione di Windows Vista Ultimate senza BitLocker?

R: BitLocker è un sistema di crittografia del disco fisso. Ultimate fornisce tutte le caratteristiche delle altre versioni di Windows Vista e altre in più. Togliere quindi una caratteristica (Bitlocker appunto) non ha molto senso. Piuttosto la domanda che io farei è perchè non estendere BitLocker ad altre versioni (in particolare la Business).

D: Quante e quali versioni di Vista verranno commercializzate?

R: Diverse. Troppe! Per saperlo vi rimando ai siti Microsoft. Aggiungo però che se dovete utilizzare una macchina Windows Vista in un dominio Active Directory dovete acquistare una delle seguenti versioni: Business, Ultimate o Enterprise.

D: Esistono due versioni Home o Professional? Hanno tutte la funzione di collegamento ad un  dominio Windows Active Directory?

R: Di Vista ne esistono varie versioni. Solo le versioni per le aziende (Vista Business e Vista Enterprise) e quella Vista Ultimate hanno la possibilità di agganciarsi ad un dominio Windows Active Directory.

D: Windows Vista si può installare come aggiornamento di windows XP?

R: Assolutamente sì. Purché il percorso di aggiornamento sia corretto (ad esempio da XP Pro non si può passare ad Home Basic). Verificate sui siti Microsoft.

D: Se compro una versione “upgrade” di Vista da Windows XP, per ogni formattazione del sistema dovrò sempre prima installare Windows XP e dopo Vista?

R: In teoria sì ma in pratica esiste un trucco che permette di installare una copia pulita di Vista e poi aggiornare quella.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: